mercoledì 27 aprile 2011

ENERGIA

Fin dai primi momenti della sua esistenza l'Uomo ha avuto il problema dell'energia.

Infatti si è subito accorto che usare sempre la sua forza per portare pesi, o per cacciare lo stancava molto.

Così si è guardato intorno e ha visto che poteva farsi aiutare dal vento, dalla corrente del fiume, o da qualche animale mansueto e facile da domare.

Ma mentre lui faceva queste scoperte , qualche suo compaesano si impadroniva delle rive del fiume o monopolizzava l'allevamento degli animali da soma, diventando sempre più potente.

"Mutatis mutandis" anche al giorno d'oggi succede la stessa cosa: i proprietari dell'energia si arricchiscono sempre più e si contendono le fonti energetiche anche a colpi di cannone o bombardamenti più o meno mirati.

E talvolta i comuni mortali non riescono a capire quale sia il vero motivo della contesa.

I governanti infatti riescono a far credere certe assurdità, per cui riesce difficile rendersi conto della verità.

Io ricordo bene quando ci hanno detto che il petrolio stava finendo e che non si poteva più circolare in macchina.

Ma dopo poco tempo il primo ministro (che mi pare fosse Colombo) andò direttamente da Agnelli ad annunciare che i rubinetti si erano di nuovo aperti. Miracolo !

Io sono sicuro che finché ci sarà una sola goccia di petrolio nessuno ci dirà che la nuova energia è l'idrogeno, o che si può sfruttare quella meravigliosa ed inesauribile fonte che é il sole.

Addirittura io proporrei che a tutto ciò che si muove fosse applicata una dinamo per ottenere corrente elettrica.

1 Commenti:

Alle 27 aprile 2011 05:18 , Blogger Sergio ha detto...

A proposito di "bombardamenti mirati", che differenza c'è fra le bombe, magari intelligenti, ed i razzi mirati?

Buona quella della dinamo applicata a qualsiasi cosa si muova!!! Dovresti brevettarla!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page